snorkeling

5 Modelli di Fucile Arbalete per Sub Principianti o Per le Piccole Prede

arbalete

L’arbalete è un fucile pneumatico azionato mediante elastici o molle metalliche, usato per la pesca subacquea. Si tratta di un accessorio indispensabile a tutti i sub che amano non solo fotografare i fondali marini, o fare videoriprese, ma anche catturare i pesci.

Sul mercato esistono vari modelli di fucile arbalete. I modelli che trovi in questo articolo sono modelli di base, pensati per principianti, o anche per chi non ha esigenze di pesca particolari. In un altro articolo, dove presentiamo vari modelli di fucili arbalete Omer, troverai modelli di livello semi-professionale o anche professionale.

Ti ricordiamo che i fucili arbalete non sono un giocattolo, ma vere e proprie armi. L’arbalete è un fucile ideato esclusivamente per la pesca sportiva, e se usato in modo improprio può causare danni a cose e persone. Ogni uso improprio di un fucile arbalete è responsabilità esclusiva dell’acquirente, e questo blog non è responsabile di alcun danno causato da chi usa un fucile arbalete in maniera errata, o per scopi diversi dal suo normale uso.


1. Fucile Arbalete Seac Polpone

Per chi sta cercando un arbalete di primo prezzo presentiamo il fucile a molla di Seac modello Polpone. Il nome di questo fucile è già tutto un programma: prepara a tuffarti nel blu per pescare polipi ed altri pesci di stazza non superiore a 10 chili, grazie a questo arbalete economico ma robusto.

Il fucile ha una lunghezza complessiva di 60 cm, ed è realizzato in acciaio inossidabile. L’acciaio è stato sottoposto ad un trattamento termico, per migliorarne la resistenza alla corrosione esercitata dalla salsedine e dagli elementi. La canna, come in tanti altri modelli di arbalete, invece è in alluminio anodizzato, per dare leggerezza al fucile. L’asta termina con una fiocina a 3 punte.

fucile-da-pesca-sub-1

Il fucile ha la leva della sicura ed il grilletto in colore rosso. Si tratta di un accorgimento per migliorare la visibilità della sicura e del grilletto in acqua. Il meccanismo di scatto è interamente meccanico, quindi molto semplice da utilizzare, ed eccezionalmente robusto. A differenza di alcuni modelli, questo arbalete non è azionato mediante elastici, ma grazie ad una molla inserita all’interno della canna. Quindi il vantaggio di questo prodotto è che non dovrai scervellarti a calcolare la misura degli elastici, a tagliarli, ed a montarli sul fucile.

Il Seac Polpone è il modello di arbalete più popolare tra i pescatori subacquei, quindi lo consigliamo sia ai più esperti, che ai principianti. Gli esperti obietteranno che si tratta di un modello essenziale, ed è così: ma nella pesca subacquea è bene andare per gradi, e passare a modelli di arbalete più complessi solo quando si padroneggiano bene i fucili più semplici.


2. Fucile da Pesca Apache di Cressi

Un’altra proposta entry level è il modello di arbalete Apache di Cressi. Si tratta di un fucile dalla linea essenziale, facilissimo da maneggiare e da azionare, soprattutto per chi è alle prime esperienze. Rispetto al modello precedente, l’arbalete Apache ha caratteristiche tecniche che lo avvicinano ai fucili per pesca sportiva di gamma più alta:

  • questo modello funziona mediante un elastico circolare, e può essere modificato e personalizzato assemblando tipi di elastici diversi, ma anche cambiando l’ogiva ed il fusto del fucile
  • l’impugnatura è ergonomica e leggermente inclinata, per dare un tiro più preciso
  • il fucile è dotato di un foro per moschettone
  • l’appoggio sternale è integrato al fucile, ed è perfetto per ridurre il rinculo

fucile-da-pesca-sub2

La canna del fucile è realizzata in alluminio anodizzato, ha sezione tonda, ed un diametro di 26 mm. Lo arbalete Apache, inoltre:

  • è disponibile in 4 diverse lunghezze, a partire da 60 cm
  • ha la freccia dotata di filettatura, con la punta da montare a parte. Questo è un dettaglio pensato per chi vuole montare una fiocina sul fucile, anziché l’arpione

Lo Apache non è l’unico modello di arbalete prodotto da Cressi, quindi se stai cercando un fucile di tipo diverso, dai un’occhiata alla nostra recensione dei fucili arbalete serie Omer di Cressi.


3. Fucile Arbalete Seac Sting

Il terzo modello di arbalete è prodotto da Seac, una casa nota anche per le mute da sub e per le mute stagne, ed è un fucile ad elastico, disponibile in sei diverse lunghezze, variabili dai 35 agli 85 cm. Il fucile è venduto completo di asta, di sagola ed ovviamente della fiocina:

  • l’asta è filettata, quindi puoi montare il classico arpione, o anche una fiocina
  • il fucile è a elastico, quindi va caricato a mano, tirando gli elastici e poi fissando l’ogiva sull’asta
  • la portata di tiro di questo modello è di circa 5-7 metri

 

fucile-da-pesca-sub3

 

A differenza dei modelli che ti abbiamo presentato finora, il fucile arbalete Seac Sting ha il manico realizzato in solido materiale plastico, e l’asta in alluminio anodizzato. Ciò rende il fucile molto leggero, ma ne diminuisce leggermente la resistenza all’erosione. Questo non significa che il Seac Sting sia un arbalete di cattiva qualità. Piuttosto si tratta di un modello progettato per chi pratica la pesca subacqua in modo occasionale.

I sub che si immergono ogni giorno a caccia di polpi o di altri pesci potranno scegliere un modello con il manico in acciaio, ma per chi si sta avvicinando al mondo della pesca sportiva, e vuole provare un fucile arbalete ad elastico, il Seac Sting è un’ottima scelta.


4. Fucile Arbalete 75 Cressi Sioux

Il Cressi Sioux è un altro arbalete di primo prezzo, ma a differenza di altri modelli che ti presentiamo in questo articolo ha caratteristiche che lo rendono più simile agli arbalete di fascia superiore:

  • l’impugnatura è leggermente inclinata ed ergonomica. Ciò permette di gestire il fucile in modo ottimale in acqua. Lo spazio per l’indice che trovi sull’impugnatura è stato pensato per consentire all’indice di riposare quando non punta sul grilletto. Ed anche per evitare di azionare l’arbalete per sbaglio
  • il rinculo del fucile è diminuito dall’appoggio sternale, che ti permette anche di caricare il fucile in modo molto comodo
  • questo modello è dotato di sicura, per evitare di lanciare l’arpione in modo accidentale
  • il fucile è dotato di un anello per il sagolone, e di tre sganciagole
  • questo modello è dotato di un canotto portamulinello. Quindi è adatto anche alla pesca di pesci dalla stazza superiore ai 10 chili.

arbalete4

L’arbalete Sioux di Cressi ha il fusto in alluminio anodizzato a sezione tonda, dal diametro di 28 mm. L’ogiva è di tipo standard, e la testata chiusa monta elastici dal diametro di 13 mm. Se questa dotazione di base può essere ideale per i principianti, i più esperti potranno sostituire l’elastico standard con un elastico dal diametro superiore, e cambiare anche l’ogiva


5. Fucile da Pesca Seac Mamba

L’ultimo modello di arbalete che ti presentiamo è il Mamba, di Seac. Anche qui abbiamo un fucile arbalete per chi inizia, quindi un accessorio molto leggero e facile da maneggiare. Il Seac Mamba è disponibile in misure che variano dai 50 ai 105 centimetri, ed è equipaggiato con una tahitiana dal diametro di 6,25 mm in acciaio inox trattato termicamente, che resiste bene all’usura degli elementi.

arbalete-sub

La canna dell’arbalete ha diametro di 28 mm, ed è in alluminio estruso. La testa di questo modello di arbalete è del tipo aperto, ed il fucile funziona mediante elastici anziché mediante molla. L’impugnatura è angolata, in modo da rendere il tiro più preciso, e realizzata in una gamma di colori molto ben visibili sotto’acqua: il verde fluo, il giallo, il rosso, e l’azzurro.

Gli elastici in dotazione sono di misura 17,5 e puttosto rigido, quindi l’uso di questo arbalete richiede una certa forza fisica. Il dispositivo per il rilascio della tahitiana è realizzato completamente in acciaio inox, che garantisce una buona resistenza e durata dell’arbalete.

Questo modello di arbalete non è venduto con il mulinello in dotazione, ma è comunque predisposto per l’aggancio di un mulinello. Quindi è adatto sia a chi va a caccia di piccole prede, che a chi vuole pescare prede dal peso superiore ai 10 chili.


Cinque Consigli sulla Scelta e la Manutezione dell’Arbalete

Per chiudere in bellezza, ai principianti che sono arrivati fino alla fine di questo articolo diamo cinque consigli su come scegliere l’arbalete migliore per le proprie esigenze, ed anche sulla manutezione del tuo fedele compagno di immersioni:

  1. gli arbalete più corti, della lunghezza di circa 50 cm, sono adatti alla pesca da tana, ed offrono un tiro molto potente. Se invece vuoi praticare la pesca da aspetto ti servirà un arbalete da 75 o anche più lungo. Gli arbalete più lunghi hanno una potenza di tiro leggermente inferiore a quella dei fucili più corti, ma per la pesca da aspetto hai bisogno di un tiro preciso. L’arpione o la fiocina faranno il resto
  2. se vai a pesca di prede piccole, un arbalete con il mulinello non è necessario. Il mulinello serve a trascinare prede pesanti oltre i 10 chili, ed è superfluo per le prede più piccole. Inoltre il mulinello si usa per le discese di una certa importanza, con fucili molto lunghi
  3. per tenere il tuo arbalete sempre in perfetta efficienza, ti consigliamo di lubrificarlo con un lubrificante al silicone, con vaselina, o con altri oli lubrificanti. L’acqua salata in genere riesce a prolungare le lubrificazione. Prima di lubrificare il fucile, e dopo ogni uscita, sciacqua sempre l’arbalete in acqua dolce, e fallo asciugare perfettamente prima di dare l’olio
  4. l’arbalete, a molla o a elastici che sia, va usato sempre con i guanti, per evitare tagli o ferite alle mani. Ogni tanto è possibile vedere chi si immerge ed usa il fucile senza guanti, ma di solito – soprattutto se si tratta di un arbalete con elastico – l’immersione dura poco. Gli elastici dell’arbalete e le lenze agganciate alla tahitiana o alla fiocina tagliano le mani con estrema facilità.
  5. ogni tanto c’è chi pensa di usare l’arbalete anche per la caccia. Soprattutto perché un fucile arbalete costa molto meno di un fucile da caccia, e non richiede il porto d’armi. Questo uso del fucile è erroneo e va assolutamente evitato. Anche perché gli arbalete hanno una portata di tiro limitata a pochi metri. I furbi che pensano di usare l’arbalete per andare a caccia di cinghiali o di altri animali ottengono l’unico risultato di rompere la fiocina o l’arpione, di mancare la preda, poiché la traiettoria di tiro dell’arbalete è pensata per un ambiente subacqueo anziché terrestre, e di beccarsi anche una bella multa!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Leave a Response